Essev Impianti Srl, offre alla propria clientela un servizio di consulenza e preventivi gratuiti per la scelta del modello di caldaia da installare, con la possibilità di poter finanziare l’importo e la possibilità di potersi detrarre in parte il costo sostenuto per tali lavori.

Come scegliere la caldaia

La scelta del modello giusto di caldaia a gas, rappresenta solo uno dei numerosi problemi che ci si trova ad affrontare quando si sta mettendo su casa. La scelta della caldaia deve essere fatta prendendo in considerazione numerosi fattori, primo tra tutti la potenza di cui si ha bisogno per il riscaldamento e la produzione di acqua calda. In occasione di nuove installazioni o della sostituzione della vecchia caldaia, si consiglia di integrare i generatori con sistemi per lo sfruttamento delle fonti rinnovabili. Le fonti rinnovabili più utilizzate in Italia sono l’energia solare e l’energia eolica. Tra gli strumenti che sfruttano le fonti rinnovabili domestiche si possono citare i pannelli solari, vivamente consigliati soprattutto se si abita in un quartiere residenziale. C’è inoltre la possibilità di comprare direttamente sistemi ibridi di riscaldamento e condizionamento.

Grazie alla vasta gamma di prodotti Vaillant, Essev Impianti srl può vendere caldaie con caratteristiche tecniche in grado di soddisfare le esigenze di ogni cliente.

La gamma dei prodotti Vaillant comprende:

  • Caldaie murali standard con potenze che da 24 e 28 KW
  • Caldaie ecologiche con potenza da 24 KW
  • Caldaie murali a condensazionecon potenze da 18,5 a 112 KW
  • Caldaie a basamento (solo riscaldamento o abbinabili a boiler ad accumulo) con potenze che vanno da 25 a 275 KW
  • Caldaie solo riscaldamento o con produzione combinata di acqua calda
  • Installazione caldaia per esterno, interno o da incasso

Caldaie murali standard Vaillant

Con le nuove normative, le caldaie murali standard Vaillant possono essere installate sia all’interno che all’esterno (versione Balkon) in appartamenti provvisti di canne fumarie collettive, le versioni disponibili sono tutte combinate a.c.s. e riscaldamento con potenze che vanno da 24 a 28 KW.

[one_half]

[/one_half]

[one_half_last]

 

atmoTEC plus VMW

Caldaia murale standard per riscaldamento e acqua calda sanitaria

[/one_half_last]

[one_half]

[/one_half]

[one_half_last]

 

atmoTEC plus VMW balkon

Caldaia murale standard da esterno per riscaldamento e acqua calda sanitaria

[/one_half_last]

[one_half]

[/one_half]

[one_half_last]

 

atmoTEC pro VMW

Caldaia murale per riscaldamento e acqua calda sanitaria

[/one_half_last]

[one_half]

[/one_half]

[one_half_last]

 

atmoTEC pro VMW balkon

Caldaia murale da esterno per riscaldamento e acqua calda sanitaria

[/one_half_last]

 SCOPRI DI PIU’ SUL SITO UFFICIALE VAILLANT

Caldaia ecologica Vaillant

La caldaia ecologica Vaillant è il prodotto degli studi di ingegneri e meccanici, che hanno trovato il modo di migliorare le prestazioni dei bruciatori con una conseguente riduzione delle emissioni inquinanti. I fumi di scarico ottenuti dalla combustione di qualsiasi materiale, infatti, rappresentano un notevole pericolo per l’ambiente: è importante poter controllare la qualità dei fumi onde ridurre l’impatto delle emissioni del sistema di riscaldamento sull’inquinamento. Secondo il DPR 551/99 una caldaia è ecologica in senso stretto esclusivamente se si tratta di caldaia a gas rientrante nella classe 5 del sistema di classificazione introdotto dagli organi internazionali. Caldaia ecologica è, dunque, quella le cui emissioni di NOx (ossido di azoto) sono pari o inferiori a 70 mg/kWh.

[one_half]

[/one_half]

[one_half_last]

 

Vi è una versione unica da 24 Kw, murale standard, ideale per chi ha una canna fumaria collettiva.

atmoTEC exclusive VMW

Caldaia murale standard con bassi NOx per riscaldamento e acqua calda sanitaria

[/one_half_last]

SCOPRI DI PIU’ SUL SITO UFFICIALE VAILLANT

Caldaie murali a condensazione Vaillant

Le caldaie a condensazione sono caldaie che emettono vapore acqueo e recuperano l’energia mediante la condensazione di questo vapore. Questa caratteristica delle caldaie a condensazione permette un notevole risparmio energetico e un conseguente abbassamento dei costi per il riscaldamento, con un risparmio che va dal 20 al 30%. Se si sceglie un impianto di riscaldamento con caldaia a condensazione, quindi, ci si garantisce un alto rendimento (fino al 106 %) senza dimenticare di salvaguardare l’ambiente. Inoltre, con il Decreto Legge 18 ottobre 2012 n.179, recante la dicitura “Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese”, si è approvato un importante provvedimento riguardante lo scarico fumi delle caldaie a condensazione, aggiungendo la possibilità di scarico a parete nel caso in cui gli appositi camini e canne fumarie non risultino più idonei ad accogliere i prodotti di combustione in condizioni di sicurezza. Decade l’obbligo generalizzato di scarico a tetto, semplificando in modo evidente l’installazione di una caldaia a condensazione.

E’ importante, quando si installa una caldaia a condensazione, l’utilizzo di filtri che possono preservare e ottimizzare l’apparecchio. Per tale motivo, la Essev Impianti S.r.l. consiglia l’installazione contemporanea di filtri defangatori, decalcificatori, neutralizzatori di condensa (là dove non è possibile lo scarico della condensa diretto in scarichi di acque nere).

[one_half]

[/one_half]

[one_half_last]

 

Caldaia murale a condensazione da interno ecoTEC exclusive VMW + Green iQ

Per riscaldamento e acqua calda sanitaria

[/one_half_last]

[one_half]

[/one_half]

[one_half_last]

 

Caldaia murale a condensazione ecoTEC plus VMW +

Per avere riscaldamento e acqua calda sanitaria in un’unica soluzione

[/one_half_last]

[one_half]

[/one_half]

[one_half_last]

 

Caldaia murale a condensazione ecoTEC pro VMW +

Per riscaldamento e acqua calda sanitaria

[/one_half_last]

[one_half]

[/one_half]

[one_half_last]

 

Caldaia murale a condensazione da interno ecoTEC pure VMW

Per riscaldamento e acqua calda sanitaria

[/one_half_last]

[one_half]

[/one_half]

[one_half_last]

 

Caldaia murale a condensazione ad incasso ecoBALKON plus VMW

Per riscaldamento e acqua calda sanitaria

[/one_half_last]

[one_half]

[/one_half]

[one_half_last]

 

Caldaia murale a condensazione ecoTEC plus VM +

Per riscaldamento

[/one_half_last]

[one_half]

[/one_half]

[one_half_last]

 

Caldaia murale a condensazione ad incasso ecoINWALL plus VMW

Per riscaldamento e acqua calda sanitaria

[/one_half_last]

[one_half]

[/one_half]

[one_half_last]

 

Caldaia murale a condensazione ecoTEC exclusive VM +

Per riscaldamento

[/one_half_last]

[one_half]

[/one_half]

[one_half_last]

 

Caldaia murale a condensazione ad incasso ecoBALKON plus VM

Per riscaldamento

[/one_half_last]

SCOPRI DI PIU’ SUL SITO UFFICIALE VAILLANT

Caldaie a basamento Vaillant

Le caldaie a basamento sono state ideate per rispondere all’esigenza di chi deve riscaldare grandi ambienti ed ha dunque bisogno di caldaie dotate di maggiore potenza: le potenze delle caldaie a basamento variano da 25 a 275 kw. Sono tutti sistemi a condensazione, con la possibilità di avere bollitori integrati da 100 e 150 lt. o essere abbinate a bollitori solari con capacità che variano dai 150 ai 1907 lt.

In base al D.M. 12/04/1996, le caldaie con potenza superiore a 35 kw devono essere collocate in ambienti dedicati al solo contenimento della caldaia e devono possedere determinati requisiti stabiliti dallo stesso decreto.

[one_half]

[/one_half]

[one_half_last]

 

ecoCOMPACT VSC

Caldaia basamento a condensazione con bollitore per riscaldamento e acqua calda sanitaria

[/one_half_last]

[one_half]

[/one_half]

[one_half_last]

 

auroCOMPACT VSC S

Caldaia basamento a condensazione con bollitore solare per riscaldamento e acqua calda sanitaria

[/one_half_last]

[one_half]

[/one_half]

[one_half_last]

 

auroCOMPACT VSC D

Caldaia basamento a condensazione con bollitore solare per riscaldamento e acqua calda sanitaria

[/one_half_last]

[one_half]

[/one_half]

[one_half_last]

 

ecoVIT VKK

Caldaia basamento a condensazione ad elevato contenuto per riscaldamento

[/one_half_last]

SCOPRI DI PIU’ SUL SITO UFFICIALE VAILLANT

Agevolazioni fiscali

Il giorno 21 dicembre 2016 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale n.297 la LEGGE n. 232 del 11 dicembre 2016 (Legge di Stabilità 2017) recante “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019”. Viene prorogata la detrazione IRPEF per la riqualificazione energetica nella misura del 65% per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2017 da ripartirsi in 10 quote annuali di pari importo. Nella detrazione fiscale del 65% rientrano le seguenti tipologie di lavori:

  1. Sostituzione di una caldaia tradizionale con una caldaia a condensazione
  2. l’installazione di pannelli solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria
  3. interventi di sostituzione di impianti di riscaldamento con pompe di calore ad alta efficienza ed impianti geotermici a bassa entalpia.

Per coloro che scelgono di sostituire la vecchia caldaia o lo scaldabagno con una nuova caldaia o scaldabagno Vaillant di tipo tradizionale è prevista l’agevolazione fiscale del 50% fino al 31/12/2017 da ripartire in dieci quote annuali di pari importo.

Detrazione fiscale 65% per caldaia a condensazione

La detrazione fiscale del 65% per l’efficienza energetica viene estesa anche ad alcuni interventi di domotica, cioè all’acquisto, installazione e messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda e climatizzazione nelle unità abitative.

Per ottenere l’agevolazione fiscale per l’installazione di caldaie a condensazione non occorre presentare nessuna comunicazione all’Agenzia delle entrate, salvo il caso in cui i lavori di installazione dovessero proseguire oltre l’anno d’imposta. Il pagamento dei lavori deve essere effettuato solo con bonifico bancario o postale dal quale risultino evidenti causale di pagamento, codice fiscale del soggetto pagante e dati fiscali del beneficiario.
Entro 90 giorni dalla fine dei lavori, è necessario trasmettere all’ENEA, attraverso il sito efficienza energetica.acs.enea.it, la scheda del lavoro svolto (allegato E) mentre non occorre più presentare la certificazione energetica. I privati possono, inoltre, godere di un’ulteriore beneficio fiscale: l’IVA agevolata al 10% sulla mano d’opera impiegata nei lavori.

Perché sia tutto in regola e si possa accedere alle detrazioni fiscali per caldaie a condensazione è necessario conservare:

1. L’allegato E con ricevuta dell’invio tramite internet all’Enea
2. L’asseverazione del costruttore della caldaia che attesti il rispetto dei requisiti di rendimento.
3. L’asseverazione del produttore delle valvole termostatiche a bassa inerzia termica che attesti il rispetto dei requisiti, documento consegnato dalla ditta installatrice.
4. Le fatture o le ricevute fiscali comprovanti le spese effettivamente sostenute per la realizzazione degli interventi.
5. La copia del bonifico di pagamento delle fatture che riporta la seguente causale:
“Sostituzione della caldaia con caldaia a condensazione. Intervento previsto dall’art.1 comma 347 Legge n° 296/06, Legge Finanziaria 2007 e 2008. Fattura n° XXXX del giorno-mese-anno. Codice fiscale del beneficiario della detrazione. Il numero di Partita IVA/Codice Fiscale del soggetto a cui si è effettuato il bonifico (ditta installatrice).”
6. La dichiarazione di Conformità rilasciata dalla ditta installatrice, completa di note e allegati obbligatori per poter essere ritenuta valida come Relazione tecnica semplificata. (D.Lgs. 192/05 ss.mm.ii.).

Per approfondire e saperne di più riguardo le agevolazioni fiscali per la tua caldaia, visita il sito dell’agenzia delle entrate

Detrazione fiscale sostituzione caldaia 50% (ex 36%)

ll giorno 21 dicembre 2016 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale n.297 la LEGGE n. 232 del 11 dicembre 2016 (Legge di Stabilità 2017) recante “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019”.Viene prorogata la detrazione IRPEF per le ristrutturazioni edilizie: nella misura del 50% per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2017. Vengono mantenute le norme per usufruire dell’agevolazione fiscale ed il tetto di spesa detraibile di 96.000 euro.

Nel caso di sostituzione di una vecchia caldaia con altra di tipo tradizionale o di uno scaldabagno è possibile usufruire di una detrazione fiscale pari al 50% dei costi sostenuti in dieci rate annuali. L’agevolazione sulla ristrutturazione non ha più scadenza a partire dal 1 gennaio 2012 e la comunicazione all’Agenzia delle Entrate di Pescara è stata abolita. Come per la detrazione al 65% è necessario che i lavori di ristrutturazione vengano pagati esclusivamente via bonifico bancario tracciato, contenente i dati del contribuente e della ditta che si occupa dell’installazione della caldaia. Anche in questo caso alla detrazione si aggiunge l’IVA agevolata al 10% sulla mano d’opera impiegata. Può usufruire di tale detrazione anche chi ha installato una caldaia a condensazione o un pannello solare, procedendo con una pratica semplificata rispetto a quella prevista per la detrazione del 65%.

Chi voglia fruire dello sgravio fiscale dovrà conservare:
1. Fattura dei lavori svolti
2. Copia della ricevuta del bonifico bancario/postale
3. Dichiarazione di Conformità della ditta installatrice
Per approfondire e saperne di più riguardo le agevolazioni fiscali per la tua caldaia, visita il sito dell’agenzia delle entrate

RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.essevimpianti.it/caldaie/vendita-caldaie-vaillant/">
Twitter